5 anni fa

Firenze l’è Bella Anche d’Estate

Firenze d’estate è bella, ma veramente bella, non lo si può negare. Le vie illuminate da un sole alto e forte che fa risplendere le pietre e anima gli intonaci dei palazzi storici. Le orde di turisti che come fiumane umane ti trascinano da un capo all’altro della città contro la tua volontà. L’umidità dell’Arno che sale e rende l’aria irrespirabile… Ok, forse così non ti convinco molto che Firenze d’estate è bellissima. Provo a ricominciare, cambiando punto di vista. Firenze d’estate è invivibile. Caldo, afa, umidità, turisti ovunque, le strade che si trasformano in altiforni, commercianti sull’orlo di una crisi di nervi… Forse neanche così ci siamo.

Firenze è bella. Fin qui siamo tutti d’accordo. Sono più di nove milioni i turisti che ogni anno decidono di visitare la culla del Rinascimento, per scoprire le sue bellezze e lasciarsi incantare dalla vita che scorre tra le sue vie, tra uno sguardo al cielo dove svettano il Campanile di Giotto, la Torre di Arnolfo, i campanili di Santa Croce e Santo Spirito, la Torre del Bargello e l’immensa Cupola del Brunelleschi che sovrasta ogni cosa.

Se anche tu sei tra quei 9 milioni, ma credi di essere sfortunato perché visiterai Firenze nei mesi estivi, non disperare, sono tanti i motivi per cui essere felice. Certo, come tutte le città storiche, anche Firenze diventa più impegnativa nei mesi caldi. Ma sono tante le novità, le location magnifiche e i luoghi da scoprire e vivere che ti aspettano. Galleria degli Uffizi, Galleria dell’Accademia e i tutti i più famosi musei sono ormai un grande classico da cui non puoi sfuggire. Ma Firenze, soprattutto d’estate, offre molto altro. Per una Firenze diversa, da conoscere e vivere tra musei meno conosciuti, parchi cittadini e inusuali spiagge. Dall’alba fino a notte, una Firenze diversa.

Firenze: tra parchi e musei

Approfittando della frescura mattutina e battendo sul tempo gli altri turisti, potresti fare un giro al Giardino di Boboli a Palazzo Pitti, per goderti le prime ore del giorno tra i viali di questo meraviglioso giardino, visitare i vari musei custoditi al suo interno e giungere in vetta al Museo delle Porcellane per guardare la città che lentamente si sveglia.

Se vuoi vedere qualcosa di diverso, ti consiglio di fare un salto al Museo Marino Marini, per conoscere e approfondire negli spazi restaurati del complesso di San Pancrazio, gli sviluppi della ricerca artistica del maestro pistoiese, dove fare esperienza delle sculture a tutto tondo in prospettive inusuali e associazioni visive mai banali e scontate.

Se ti affascina il mondo militare non puoi perderti il Museo Stibbert, con le sue collezioni di armature da tutto il mondo, personalmente raccolte dal fondatore che alla morte le donò alla città. La visita, approfittando del sole, va sicuramente completata con il meraviglioso giardino disegnato dall’architetto Poggi.

E se è di parchi che hai voglia, dove distenderti a prendere il sole, o imbandire improbabili partite di volley, non puoi mancare dal visitare il Giardino dell’Orticultura, a due passi dal Museo Stibbert. Tra le vie alberate e il prato dove stendersi a riposare, vi aspetta l’incredibile tepidario del Roster, il più grande d’Italia, gioiello dell’architettura ottocentesca in ferro e vetro. Tra una lettura, un riposino, uno spritz e nuovi amici, il caldo ti sembrerà un lontano ricordo.

Il mare anche a Firenze

Lo so, ti manca il mare, la sabbia e i pesciolini. Tranquillo, Firenze ha pensato anche a questo. Certo, non ha potuto portare il mare in città, ma sulla sabbia si è impegnata! Sul lungarno sotto Piazza Poggi continua la tradizione della terrazza Easyliving e della Spiaggia sull’Arno. Qui potrete prendere il sole con i piedi nella sabbia, fare un torneo di bocce, di beachvolley e, per i più temerari, lezioni di yoga. Ma l’Easyliving non è solo sport e pennichella, al tramonto parte l’happy hour, dove potrai gustare il tuo mojito guardando il sole che indora le pietre della città che si moltiplicano sull’acqua.

Quando cala la sera

E ora? Festa! Che tu abbia voglia di goderti una serata di cultura o di semplice svago, Firenze ha quello che fa per te. Partendo da MusArt, un festival che coniuga musica e musei, tra giardini segreti e percorsi emozionali, con grandi nomi della musica italiana ad accompagnarci. Proseguendo per i vari cinema all’aperto disseminati per la città, da Piazza Santissima Annunziata, passando per Viale Fanti accanto lo Stadio Franchi, alla Limonaia di Villa Strozzi, alla Piazza delle Murate, fino al cinema all’aperto dell’OFF Bar, nei giardini della Fortezza, punto di ritrovo estivo imprescindibile per la movida estiva fiorentina. Ma se cerchi del buon cinema in una location da togliere il fiato, corri al Nuovo Teatro del Maggio Musicale, la cavea all’aperto ospiterà la proiezione di 10 film presentati all’ultima edizione del Festival di Cannes.

Se hai già visitato il Museo del Bargello e i tesori custoditi all’interno, non puoi non tornare una volta calato il sole per goderti una delle serate di teatro, cinema, live music e spettacoli di danza.

Che ne dici? Ti ho convinto che Firenze anche in estate è una città meravigliosa? Son sicuro che sarai ancora un po’ scettico, che preferiresti stare disteso al sole coi piedi in acqua. Ma credimi, Firenze in estate è un’esperienza unica, tutta da scoprire, tutta da vivere nelle sue infinite possibilità e mille sfumature. Non ti far spaventare! Scopri e goditi le vie cittadine e le sue bellezze, dove perderti ed emozionarti ad ogni passo.

Firenze è bella, bellissima, ma in estate lo è ancora di più.

Scritto da Gianluca Buoncore

Architetto, designer, art creator, lifestylist. Collaboro con Artplace perché credo che la bellezza debba essere di tutti.