2 anni fa

Genova, Superba Bellezza

Vedrai una città regale, addossata ad una collina alpestre, superba per uomini e per mura, il cui solo aspetto la indica signora del mare.

Fu con queste parole che il grande Francesco Petrarca, nel 1358, descrisse la città di Genova. Ancora oggi, soprattutto per chi giunge via nave, è possibile cogliere la maestosità della città, stretta tra il mare e le erte montagne alle sue spalle. È questa costante mancanza di spazio che ha determinato il particolare sviluppo urbanistico di Genova, i cui edifici sembrano in bilico sulla costa rocciosa e appesi alle ripide colline.

La città, con il suo clima relativamente mite tutto l’anno, regala limpide giornate di sole anche in pieno inverno. L’estate però è senz’altro un momento ideale per visitarla, soprattutto se siete amanti del mare. In questo caso, un’ottima idea potrebbe essere quella di spingersi a levante, a Nervi. Con il treno metropolitano, in pochi minuti potrete giungere in questo quartiere e immergervi nel verde dei suoi Parchi. Qui potete trovare anche musei davvero interessanti, fra cui la Galleria d’Arte Moderna e la Wolfsoniana. Il consiglio è poi quello di proseguire verso la passeggiata Anita Garibaldi, per godere di un meraviglioso panorama e, perché no?, concedervi un rigenerante tuffo in mare! Per rimanere in tema, potete anche fare una piacevole passeggiata in Corso Italia, celebre lungomare di Genova, spingendovi fino a Boccadasse, caratteristico borgo di pescatori dove sembra che il tempo si sia fermato.

Se siete amanti dell’arte e della storia e volete immergervi nel clima della gloriosa Repubblica di Genova, dovete addentrarvi nel centro storico, uno dei più vasti e meglio conservati d’Europa. I maestosi palazzi di Strada Nuova (Via Garibaldi) e di Via Balbi, inseriti nell’antico elenco degli “Alloggiamenti pubblici o Rolli” e dal 2006 Patrimonio dell’Umanità UNESCO, sono vere e proprie “regge repubblicane”: con i loro imponenti scaloni marmorei e le volte riccamente affrescate, costituiscono eccellenti esempi di abitazioni nobiliari genovesi fra Cinquecento e Settecento. Se vi aggirate da queste parti non perdetevi i Musei di Strada Nuova (Palazzo BiancoPalazzo RossoPalazzo Tursi) e il Museo di Palazzo Reale. Se siete in zona Via Balbi, proseguite in direzione ponente e dirigetevi verso Palazzo del Principe, residenza del grande Andrea Doria e capolavoro del Rinascimento italiano.

Prima di abbandonarvi nel dedalo dei “caruggi”, fra cui la famosissima Via del Campo, concedetevi una sosta rinfrescante alla Gelateria Profumo e acquistate qualche dolce souvenir alla Confetteria Pietro Romanengo fu Stefano. Se ora vi siete rifocillati, potete proseguire il vostro tour, non dimenticando di visitare la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola, un edificio che ospita un importante museo ma che ha mantenuto il suo carattere di antica dimora nobiliare. Il centro storico è anche popolato di magnifiche chiese, veri scrigni di meraviglie, come la Chiesa di San Pietro in Banchi, la Chiesa e di San Matteo, la Chiesa del Gesù e, soprattutto, la Cattedrale di San Lorenzo. La città antica ospita anche il Museo di Sant’Agostino, il più grande e importante museo di scultura della Liguria. Se siete da queste parti all’ora di pranzo, dovete assolutamente spingervi in via Canneto il Lungo dove potrete assaporare l’“asinello” al Bar degli Asinelli, un tipico aperitivo corochinato che qui viene servito con la focaccia genovese. Ora che avete stuzzicato l’appetito, prendendo la via parallela a sinistra trovate la Trattoria Sa’ Pesta, tempio sacro della cucina genovese.

Se, come per molti, uno dei motivi che vi ha portato in città è il famoso Acquario, non perdete l’occasione di visitare il Porto Antico, progettato dall’architetto Renzo Piano in occasione di EXPO 1992; questo moderno quartiere, realizzato sull’area dell’antico porto di Genova, ospita numerose attrazioni di grande interesse fra cui il Galata Museo del Mare e il Museo Luzzati a Porta Siberia. Se vi trovate da queste parti e avete voglia di uno spuntino, non potete non assaggiare le specialità dell’Antica Friggitoria Carega, una delle tante disseminate nei caruggi di Genova e antesignane del moderno “street food”.
Genova non è solo la città dagli stretti vicoli, ma regala anche panorami mozzafiato.

Se volete godere di una vista a 360° gradi della città, prendete il caratteristico ascensore che vi porterà a Spianata Castelletto. Un altro magnifico punto panoramico è offerto dalla terrazza del Parco di Villetta di Negro. Qui, oltre a non farvi scappare l’opportunità di visitare il Museo d’Arte Orientale Edoardo Chiossone, potrete riposarvi al fresco del suo giardino all’inglese. La vista più incredibile è offerta da quello che è anche il simbolo di Genova, la Lanterna: attorniata da un parco urbano, ospita anche un interessante museo sulla storia del mitico faro.

Invece, se volete dedicarvi a un po’ di shopping, troverete negozi per tutti i gusti. Dai grandi magazzini alle boutiques che popolano Via XX Settembre, Piazza Dante, Piazza De Ferrari, Via Roma e la zona di Via San Vincenzo, ai piccoli negozi del centro storico. Qui, fra i molti, si trova Oimemí!, concept store di abbigliamento e accessori, negozio/galleria d’arte nato dall’idea di due giovani genovesi.
Genova offre questo e molto, molto di più. Non vi resta che visitarla!

Scritto da Matteo Fioravanti

Storico dell’arte, sono nato e vivo a Genova, il mio grande amore. Appassionato d’arte, di architettura e di tradizioni gastronomiche, attraverso i miei studi e il mio impegno sul territorio cerco di far conoscere e di trasmettere la passione per la mia città.